Le parole che metti nel carrello

Noi italiani abbiamo un'infinita varietà di sfumature linguistiche quando parliamo di cibo. Una semplice costina di maiale può fregiarsi di almeno 5 nomi diversi, tutto dipende da chi la cucina: il napoletano la chiama “tracchiolella”, il milanese “puntina”, il romano “spuntatura”, il fiorentino “rosticciana”, il senese “costoleccio”. Lo stesso vale per la pasta, la verdura,... Continue Reading →

Il prezzo della giovinezza

Questa non è una lista della spesa. E' un'analisi del mercato delle creme anti-aging. Azione ('idratante', 'antirughe', 'rassodante', 'nutriente', 'esfoliante'), consistenza ('crema', 'fluido', 'siero', 'gel'), prezzo ('caro', 'carissimo', 'folle'). Non è di uno sconosciuto: è mia. E racconta molto di me. Racconta di una donna che, alla soglia dei 35 anni, una mattina si guarda... Continue Reading →

Mamma, vado a vivere da solo

Giovane, appena uscito dal guscio di casa sua. Per lo studente fuori sede fare la spesa è un'esperienza nuova. Come esplorare un pianeta sconosciuto. Se non fosse che invece di viaggiare su uno Shuttle deve trascinarsi dietro un carrello e che più che fluttuare leggero in assenza di gravità è schiacciato dal peso dei prezzi... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑